papo La terza ipotesi
Skip Navigation Links

L'enigma dell'io

"Chiunque tu sia, sei un amico" (Don Sirio Politi)

Lo scopo di questo sito web è di fornire un punto di discussione su un'ipotesi metafisica
che inizialmente ho scoperto in modo autonomo, ma come poi ho imparato
è simile ad una corrente monista dell'Induismo
e al monopsichismo che Averroè fa risalire ad Aristotele,
e per questo avevo proposto di denominarla "neomonopsichismo".
In forma moderna è stata riproposta recentemente
dal filosofo Daniel Kolak nel libro "I Am You"
dove l'ha chiamata "Open Individualism".
Più tardi ho scoperto che il filosofo Arnold Zuboff dell'Università di Londra
aveva già descritto la stessa idea in un articolo del 1990,
assegnandole il nome di "Universalism".

Essa rappresenta l'ipotesi meno invasiva possibile
per integrare il mistero dell'"io" con una visione scientifica della vita,
senza pretendere in cambio nessuna condizione di adeguamento a qualche dogma
o il riconoscimento di alcuna autorità o principio morale trascendente,
ed offrendo invece un supporto metafisico alla cosiddetta "etica laica".

In questo sito ho cercato di rendere esplicite le sue caratteristiche innovative,
descrivendole in modo accessibile a tutti.
In diverse epoche ho scritto diverse versioni delle mie idee,
cercando ogni volta di esporle in modo più incisivo
adeguandomi al dibattito filosofico che venivo via via a conoscere.

Ne risultano esposizioni di diverso tipo,
alcune più semplici anche se più ingenue,
altre più rigorose ma un po' più complicate.
Può essere utile iniziare dalle prime stesure,
in modo da capire più facilmente anche le ultime
che sono di carattere più tecnico.

In ogni pagina è possibile inviare commenti per suggerire critiche o approfondimenti.
I commenti sono attribuiti a chi li ha scritti solo se si imposta l’apposita opzione,
e potrebbero essere riportati solo come riassunto o citazione,
nel caso in cui lo suggeriscano la praticità e il buonsenso.

Se trovate interessante questa idea,
potete contribuire alla sua diffusione segnalando questo sito web ai vostri amici.

Su Facebook esiste un gruppo di discussione internazionale
che si chiama "I Am You: Discussions on Open Individualism".
Consiglio senz'altro l'iscrizione a tutti gli interessati.

Stesura originale: La Terza Ipotesi (2008)
Per rendere più pratica la lettura di queste pagine,
ho preparato un file pdf che potete scaricare e stampare
con il contenuto originale di questa prima stesura.
Questa stesura è iniziata il giorno 08/10/2008
ed è stata completata il giorno 27/12/2008.
La versione inglese è stata pubblicata il giorno 01/05/2009.
La lettura inizia dalla pagina "Le tre ipotesi".

Presentazione sintetica con riferimenti storici: Considerazioni aperte (2009-2010)

Ripresentazione dopo ulteriori discussioni: Discussione strutturata (2011)

Stesura con argomentazioni più evolute: Argomenti a favore dell'Open Individualism (2012)
Il contenuto è disponibile anche in forma di file pdf.

Mentre studiavo la tesi di Derek Parfit sull'identità personale leggendo il suo libro "Reasons and Persons",
ho colto l'occasione di commentare dettagliatamente la lettura (solo in lingua inglese),
propronendo per ogni problema una soluzione alternativa basata sull'Open Individualism.
Questo mi ha portato a riformulare alcuni argomenti chiave in modo nuovo.
Commentary about Derek Parfit’s book “Reasons and persons - Part three - Personal identity" (2014)
Incoraggio i lettori ad usare la funzionalità dei "commenti" di Google Docs per aggiungere le loro note,
segnalando gli errori e le frasi meno chiare.
Continuerò ad aggiornare il documento nel tempo.
Il contenuto è disponibile anche come file pdf in formato A5 (adatto per usare la funzionalità "stampa opuscolo" di Adobe Reader):
Commentary_about_Derek_Parfit_s_book_Reasons_and_persons_Part_III_A5.pdf.

La riformulazione e la ridefinizione di alcune idee durante lo studio di "Reasons and Persons"
mi ha spinto ad intraprendere una nuova stesura del modello di Open Individualism che propongo
per evidenziare come sia una conclusione necessaria se si accettano i presupposti del riduzionismo.
Il nuovo documento comprende tutti gli argomenti necessari per considerare completa la proposta dell'Open Individualism.
Questo rappresenta il mio principale punto di riferimento per ogni discussione futura sull'Open Individualism
Il testo è idealmente complementare al precedente "La Terza Ipotesi",
che è meno tecnico ma presenta il problema esponendolo in termini più colloquiali,
mentre "Riduzione all'Open Individualism"
discute gli stessi problemi in termini più tecnici,
con riferimenti algi altri filosofi e ai problmei da loro discussi.
Ho iniziato a lavorare al nuovo documento in inglese il 21 gennaio 2015
e ho completato la versione in italiano il 27 dicembre 2017.

Riduzione all'Open Individualism (2015-2017)

Il contenuto è disponibile anche come file pdf in formato A5 (adatto per la funzione "stampa opuscolo" di Adobe Reader):
RiduzioneAllOpenIndividualismA5.pdf.